RSS Feed Setta lo sfondo di colore bianco Setta lo sfondo di colore rosso Setta lo sfondo di colore grigio Setta lo sfondo di colore arancione Testo normale Testo medio Testo grande Alto Contrasto

Sei in: Home Page - Bandi e Avvisi - BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI AI LAVORATORI DIPENDENTI PENDOLARI
  Stampa la pagina corrente  Mostra la mappa

COMUNE DI SANT'AGATA DI PUGLIA

 

OGGETTO: BANDO PER LA EROGAZIONE DI CONTRIBUTI AI LAVORATORI DIPENDENTI PENDOLARI


IL RESPONSABILE DEL SETTORE AFFARI GENERALI

In attuazione della deliberazione di Giunta Comunale n.170 del 21/09/2016

RENDE NOTO

1 Presentazione dell'intervento

L'intervento, mediante la erogazione di contributi ai lavoratori dipendenti pendolari, si propone i seguenti obiettivi

- Incrementare il potere d'acquisto dei lavoratori pendolari residenti in Sant'Agata di Puglia a seguito della persistente crisi economica;
- Creare le condizioni affinché i lavoratori pendolari, con le rispettive famiglie, non si trasferiscano nei luoghi di lavoro;
- Agevolare il rientro di lavoratori trasferiti nel tempo in altre località per motivi di lavoro;
- Incrementare, attraverso il sistema dell'attribuzione del beneficio economico la redditività delle attività economiche presenti sul territorio di Sant'AGATA DI Puglia.

2. Soggetti aventi titolo all'assegnazione del contributo

Per l'ottenimento dei contributi previsti nel presente bando è necessario che il lavoratore pendolare possegga i seguenti requisiti:
- Essere lavoratore dipendente maggiorenne, assunto con contratto a tempo determinato, indeterminato o Co.Co.Pro. con orario a tempo pieno o parziale, presso un ente pubblico o privati al di fuori del centro urbano (distanza minima oltre 10 Km) per un periodo minimo di tre mesi;
- Essere residente nel Comune di Sant'Agata di Puglia al 31 dicembre 2016;
- Mantenere la residenza nel Comune di Sant'Agata Di Puglia per l'intero periodo di assunzione che dovrà, essere, comunque, non inferiore a tre mesi;
- Avere un ISEE non superiore a €. 20.000,00.

Il contributo non spetta:
- a chi utilizza mezzi aziendali per recarsi sul luogo di lavoro;
- a chi percepisce indennità aziendali per spese di viaggio;
- a chi ha diritto all'uso gratuito di un mezzo di trasporto pubblico di linea;

Il contributo da corrispondere viene stabilito nelle seguenti misure in caso di utilizzo di un'autovettura di proprietà:
per percorsi fino a 30 Km andata/ ritorno € 15,00 al mese;
per percorsi fino a 55 Km andata/ritorno € 25,00 al mese;
per percorsi oltre 55 Km andata/ritorno € 35,00 al mese.

In caso di utilizzo di mezzi pubblici di trasporto il lavoratore ha diritto a un contributo pari al 50% del prezzo dell'abbonamento mensile.
Il contributo mensile sopra indicato matura per intero qualora i richiedenti lavorino per almeno due settimane fatta eccezione per i cassintegrati.
Il contributo non matura in caso di 'assenza per malattia per ferie o assenza per altro motivo.
Il lavoratore pendolare non ha diritto al contributo dal momento della cessazione per qualsiasi causa del rapporto di lavoro.
Il contributo matura, a seguito di presentazione della domanda, con decorrenza dalla data di presentazione della domanda e per il trimestre successivo.
Il contributo verrà liquidato in buoni spesa da spendere, presso gli esercenti presenti sul territorio comunale che aderiranno all'iniziativa.

Per i lavoratori assunti a tempo determinato ogni trimestre deve essere verificata la conferma delle condizioni che hanno consentito al lavoratore pendolare di richiedere il relativo contributo.

Per i lavoratori a tempo indeterminato la verifica deve essere eseguita entro il 31/01/2018.

Il contributo da liquidare per il rimborso dell'abbonamento del trasporto pubblico da parte del lavoratore pendolare viene convertito in buoni spesa.
Tutti i richiedenti saranno comunque tenuti a presentare la documentazione richiesta dagli uffici comunali per la verifica del mantenimento dei requisiti dichiarati nella domanda iniziale.

I lavoratori non hanno diritto al contributo dal momento della cessazione, per qualsiasi causa, del rapporto di lavoro (contributo per intero qualora la cessazione avvenga successivamente alle due settimane di lavoro).

3. Presentazione delle domande
Per ottenere i buoni spesa da poter spendere presso gli esercenti locali aderenti all'iniziativa con decorrenza 01/01/2017 la domanda dovrà essere presentata in carta semplice indirizzata al Sindaco del Comune di Sant'Agata di Puglia - Piazza XX Settembre, completa di tutta la documentazione prescritta e redatta secondo il modello riportato in allegato, dovrà essere presentata allo sportello protocollo del Comune.

Il credito matura dal 01/01/2017 o se successiva, dalla data di assunzione e avrà valore fino al 31/12/2017.

Il plico deve recare all'esterno - oltre all'intestazione del mittente ed all'indirizzo dello stesso - la dicitura "Sostegno ai lavoratori pendolari".
Il recapito dei plichi rimane ad esclusivo rischio dei mittenti.

La domanda, con copia carta d'identità, pena l'esclusione dal bando, dovrà essere sottoscritta in originale dal lavoratore dipendente e se inferiore ai 18 anni dallo stesso lavoratore e da uno dei genitori.
copia della patente;
copia del contratto di lavoro subordinato;
copia dell'abbonamento ai mezzi pubblici di trasporto relativo al mese di presentazione della domanda;
Le copie potranno essere dichiarate conformi dalla stessa parte, ai sensi del D.P.R. n. 445/2000.

4. Istruttoria delle domande
L'istruttoria delle domande di ammissione all'agevolazione sarà esperita dal responsabile del Settore I del Comune che può istituire anche un gruppo di lavoro composto da dipendenti dello stesso ente per il controllo ed il monitoraggio dell'agevolazione. L'approvazione dell'elenco degli aventi diritto, così come risultante dall'esito dell'istruttoria verrà approvata con apposito provvedimento.

Il Settore incaricato dell'istruttoria provvede a verificare:
- la completezza della documentazione prevista nel presente bando;
- la sussistenza delle condizioni di accesso all'agevolazione.

Il contributo matura dal mese di pubblicazione del bando.
Le domande dovranno essere prodotte nei termini previsti dal bando, in caso contrario, il contributo, fermo restando la regolarità della documentazione, maturerà dal mese successivo alla presentazione dell'istanza.

L'esame di ammissibilità e la valutazione di merito avvengono da parte del Servizio incaricato, sulla base delle sole informazioni contenute nell'istanza non ammettendosi richieste di integrazioni.
L'esito dell'istruttoria verrà pubblicato solo sul sito istituzionale del comune.

5. Erogazione del contributo
I beneficiari, assunti a tempo determinato il cui contratto scade nel trimestre successivo, dovranno presentare entro la fine del mese successivo al trimestre precedente, a pena di decadenza dal contributo per il trimestre successivo, il contratto di rinnovo del rapporto di lavoro.
Tutti i lavoratori devono presentare entro il trimestre successivo al trimestre di riferimento la seguente documentazione:
a) copia delle buste paga del trimestre di riferimento;
b) attestazione del datore di lavoro dal quale si evincano le assenze del lavoratore (qualora le stesse informazioni non possano essere desunte dalle buste paga o prospetto presenze rilasciato dall'azienda stessa);
c) copia della patente qualora il documento presentato precedentemente sia scaduto o sia stato modificato per qualsiasi motivo;
d) per chi utilizza il mezzo pubblico di trasporto copia degli abbonamenti mensili.
E' fatta salva, ad ogni modo, la facoltà del Comune di richiedere, ove se ne ravvisi la necessità o l'opportunità, ulteriore documentazione per l'accertamento dei requisiti.
Tutti i documenti richiesti devono essere presentati in originale o in copia conforme all'originale.

Il Buono può essere speso entro 31/12/2017.

6. Decadenza e revoca dei contributi
Il beneficiario decade dal contributo dal mese in cui eventualmente trasferisce la residenza dal comune di Sant'Agata di Puglia ad altro comune o perde il requisito di lavoratore pendolare.

7. Pubblicazione
Il presente bando viene pubblicato sull'Albo Pretorio Comunale e sul Sito Internet del Comune di Sant'Aqata di Puglia al seguente indirizzo: www.comune.santagatadipuglia.fg.it. Il bando è corredato da un'apposita modulistica per la domanda di accesso e di liquidazione del contributo.
Le copie dei documenti devono essere accompagnate da "dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà" (ex art. 47 del DPR 445/2000), con le quali il richiedente attesta la conformità all'originale del documento allegato in copia.

Le dichiarazioni sostitutive ex artt. 46 e 47 devono essere consegnate all'Ufficio del Comune su base cartacea con firma apposta in originale, per consentire l'efficacia dell'autocertificazione; deve essere inoltre allegata fotocopia della carta d'identità del firmatario, ai sensi dell'art. 38 del D.P.R. stesso.
La modulistica potrà essere scaricabile dal sito internet comunale o richiesta presso l'ufficio segreteria.

La base dei moduli può essere usata nelle diverse forme (anche in fotocopia, copia stampata da file, ecc.) oppure venire sostituita da equivalenti modelli dattiloscritti o compilati in chiaro stampatello, purché contenenti tutti i dati e le dichiarazioni richiesti (sotto l'esclusiva responsabilità del richiedente in caso di carenza, errore o non leggibilità).
La compilazione della domanda di contributo corrisponde anche all'esplicito assenso del soggetto richiedente, ai fini del D.lgs. 196/2003, all'utilizzo dei dati personali per l'espletamento della pratica.
E' facoltà degli uffici comunali della gestione istruttoria del bando, di chiedere integrazioni e/o chiarimenti alla documentazione delle domande presentate.

8. Controlli e responsabilità
Il Comune procederà direttamente e/o tramite soggetti da essa incaricati, ad eseguire le verifiche atte ad accertare la rispondenza dell'operazione incentivata a quanto dichiarato dal beneficiario del contributo.
Si ricorda che l'autocertificazione ai sensi del D.P.R. 445/2000, in caso di falsa dichiarazione, costituisce un reato perseguito a norma di legge.
Il Comune ha quindi piena facoltà di procedere ad ogni controllo sulle pratiche che, in ogni loro fase, siano ammesse a contributo, richiedendo l'esibizione della documentazione originale, pena la decadenza del diritto al contributo e la revoca, l'applicazione delle sanzioni previste dalla normativa, nonché il deferimento delle irregolarità riscontrate alle Autorità Giudiziarie per il perseguimento in sede sia civile sia penale.

Dalla residenza Municipale, 10/11/2016

IL SINDACO - Luigi RUSSO
IL RESPONSABILE DEL SETTORE AA.GG. - Dott.ssa Maria TELESCA

Download/Visualizzazione AVVISO PUBBLICO: AVVISO PENDOLARI.pdf AVVISO PENDOLARI.pdf (57.75 KB 10.11.2016 13:18)

Download/Visualizzazione Modello domanda: modulo istanza pendolari.doc modulo istanza pendolari.doc (30.00 KB 10.11.2016 13:19)

 
Crediti | Accessibilità | Privacy | Note legali | Elenco siti tematici
| Valid XHTML 1.0 Strict | Valid CSS! | Level Triple-A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 | Logo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità. |